AVVISO - SI COMUNICA CHE LA SEDE RESTERA' CHIUSA FINO A NUOVA COMUNICAZIONE. PER QUALSIASI NECESSITA' CONTATTARCI DAL LUN-VEN DALLE 15 ALLE 17 RECAPITO 338 3101400 oppure all'indirizzo mail ostetricheapfm@libero.it

Ritenuta d'acconto

Le ritenute sui redditi di lavoro autonomo sono disciplinate dall’art.25 del DPR 600/1973.

La ritenuta d'acconto è una somma trattenuta (e poi versata dal sostituto d’imposta) come acconto delle imposte IRPEF effettivamente dovute dal professionista.

La ritenuta convenzionalmente viene evidenziata nelle fatture in misura del 20%.

All'atto dell'incasso della singola fattura non riceverà l'intero importo perché la differenza (20%)sarà trattenuta e poi versata all'Erario per suo conto.

I redditi sono soggetti a ritenuta d’acconto se corrisposti da società, altri enti pubblici e privati e persone fisiche con Partita Iva.

Non viene operata la ritenuta d’acconto sui redditi di lavoro autonomo corrisposti da privati.

Versamento delle ritenute

I sostituti di imposta devono versare le ritenute entro il giorno 16 del mese successivo a quello di pagamento del compenso utilizzando il modello F24, esclusivamente con modalità telematiche.

Il codice tributo da utilizzare è : 1040 – compensi di qualsiasi natura per prestazioni di lavoro autonomo abituale